Cascate di Iguazu, lato argentino, giorno 18

Finalmente, dopo quasi un ulteriore notte di viaggio in autobus, arriviamo a Puerto Iguazu, verso le 9 della mattina; usciti dal terminal bus, ci dirigiamo verso l’Hospedaje Lola, situato nelle immediate vicinanze. Questo ostello dispone di camere piccole ma dotate di bagno ed abbastanza pulite ad un prezzo modico (500 pesos argentini = 25 euro circa) per cui decidiamo di pernottarci per i prossimi notti. Dopo aver perso circa due ore tra la ricerca di un ATM e di un cambio valuta (da ricordare l’ufficio di cambio che ci ha proposto un controvalore, ovviamente rifiutato, sui pesos uruguayani di circa il 50% in meno!) riusciamo finalmente a prendere l’autobus per arrivare alle cascate (20 minuti di trasporto – 8 euro). Vidimato il biglietto d’ingresso (costato circa 28 euro p/p), è possibile visitare il parco orientandosi sui tre percorsi disponibili: il paseo inferior, il paseo superior e il terzo che conduce alla garganta del diablo (gola del diavolo).

Purtroppo, vista l’ora ed avendo prenotato la visita/avventura in barca sotto le cascate, non ci risulterà possibile percorrere il sentiero per la garganta del diablo (poco male visto che l’avremmo vista dalla barca più tardi ed il giorno dopo dal lato brasiliano delle cascate). Le cascate sono letteralmente meravigliose e le parole non possono sostituire le immagini che vi allego. Da ricordare l’esperienza fatta a bordo del motoscafo che porta i turisti sotto le cascate, facendoci letteralmente bagnare. Infatti, l’organizzazione ci dà una borsa impermeabile per non bagnare le nostre cose (il bagno è assicurato). Noi, viste le condizioni delle persone che salivano e tornavano da questa esperienza, decidiamo di spogliarci totalmente per non inzuppare inutilmente i vestiti (niente paura, rimaniamo in mutande! seppur con un impermeabile sopra oltre all’obbligatorio giubbotto di salvataggio). Il resto dei commenti lo lascio a voi!

Tornati finalmente a casa, stanchi ma entusiasti e contenti di quanto visto e vissuto, terminiamo la giornata al mercato di Puerto Iguazu, mangiando in un ristorante brasiliano, carne e picada (tavola con sopra formaggi, salumi ed altro brasiliano).

P.s Inserisco un po’ i vari filmati fatti alle cascate durante la giornata!

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.